Streaming
Downloads
Forum
Contenuto Sito
Newsfeeds
Tags
Pagine
Comunità
Iscrizioni Campionati
Messaggi Privati
Penalità
Risultati Gare
Accedi

Registrati

Esportseries

Ci era probabilmente rimasto male Samuele Ferrari a Hockenheim, quando dopo avere dominato la gara sin dall'inizio stava probabilmente già pregustando la vittoria, salvo poi essere beffato dalla strategia di Gianluca Rosi, che scegliendo a sorpresa di completare la gara senza pit stop è riuscito a mantenere la prima posizione ereditata con le soste degli altri fino alla bandiera a scacchi.


Chi si aspettava una prima gara del campionato Abarth 500 combattuta e piena di duelli e sportellate non sarà certo rimasto deluso, e la situazione sembra destinata a migliorare ulteriormente nelle prossime piste, che si prestano ai sorpassi molto più della pista di Magione sulla quale si è corsa questa prima gara, che invece con la sede stradale stretta e sconnessa, le vie di fuga interamente in erba o sabbia e la quasi totale assenza di curve veloci, avrebbe dovuto in teoria esaltare più la precisione di guida e la costanza sul passo gara piuttosto che lo spettacolo. Spettacolo che invece non è mancato affatto, perchè le piccole Abarth essendo così strette sono un vero invito a "fare a botte" in pista e a buttarsi in ogni piccolo varco, con la consapevolezza che tanto anche se ci scappa qualche sportellata non si subiscono danni, perchè soprattutto su questa pista le velocità di percorrenza in curva sono molto basse, e la maggior parte dei contatti di gara avvengono a velocità anche ben inferiori ai 100kmh.


Dopo la gara avvincente ed incerta dell' Abarth 500 Cup disputatasi qualche giorno fa a Magione, giovedì scorso è stata la volta delle Mazda MX-5 sul bellissimo Virginia Raceway, il primo dei cinque circuiti americani sui quali è articolato il campionato. Come se la divertentissima Mazda MX-5 non fosse già garanzia di gare tirate e spettacolari, la pista di Virginia ha ulteriormente esaltato lo spettacolo, con le sue curve ad alta velocità ed in discesa con la sede stradale circondata da erba che fa sembrare a tratti di essere a Donington o in una delle tante piccole piste inglesi adibite alle gare con auto a ruote coperte. La ridotta potenza della macchina giapponese ha inoltre favorito il "close racing" e i duelli ruota a ruota, o meglio in più di qualche caso "porta a porta", visto che le sportellate come prevedibile non sono affatto mancate.


C'era grande attesa per la gara di apertura di questo campionato FC1 Euro Series, vuoi per la leggendaria F-2004 che è sempre un piacere da guidare per i piloti e da vedere (e sentire) per gli spettatori, vuoi per la presenza di numerosi piloti titolati, o per il fatto che nelle prequalifiche i 26 piloti che sono stati ammessi alla gara erano racchiusi in 1,2" (gap che ad esempio in FC2 a volte sul passo gara a malapena bastava a dividere Cesare Penco dal primo inseguitore), fatto sta che questo campionato era davvero attesissimo e le aspettative su di esso erano veramente alte.


© 2019 ESPORTSERIES.NET. All Rights Reserved. © 2019 eRanking System. All Rights Reserved.
HOME
55CAMPIONATI
Database Campionati
52Archivio Campionati
13FC2 2019
13GT3 2019
12FC4 2019
12LEON Cup 2019
6REGOLAMENTI
5FORUM
5FAQ e GUIDE